Sabino Cassese: Riformiamo i “rami bassi” delle #istituzioni

Dobbiamo prendere atto che da lungp tempo il Parlamento e il Governo italiani non sono in grado di produrre cambiamenti di alto respiro. È necessario riavviare le Istituzioni perchè possano riprendere a generare adeguamenti coerenti con l’evoluzione del contesto e possibilmente partecipando alla costruzione di un grande futuro globale. In questo può esseree di aiuto il suggerimento di Sabino Cassese  di iniziare le riforme dai «rami bassi» delle istituzioni, dove i Cittadini possono esercitarsi a prendere decisioni invece di ostacolarle con veti incrociati di bloccare qualsiasi proposta.

Qualche anno fa C-LAB ha iniziato a proporre uno standard di rendicontazione (il REI rendiconto Economico Integrato) Uffici Periferici dello Stato.
Pare che nessuno sappia quanti sono, C-LAB ne ha contati circa 100.000. Sono musei, scuole, tribunali, siti archeologici, caserme, università e tanti altri ; quasi tutti con rendiconti illeggibili, non solo dai Cittadini ma anche dagli stessi dirigenti. In gran parte sono incompleti e in gran parte rendicontano meno del 10% del denaro necessario per il loro funzionamento. Il REI invece include tutte le voci di entrata e di spesa, da cui la parola «integrato».
Senza una adeguata base informativa, è impossibile per lo Stato amministrare ragionevolmente i luoghi fisici (Uffici Periferici) dove i dipendenti pubblici operano e incontrano i Cittadini ai quali erogano i previsti servizi.

C-LAB si sente in ampia sintonia con il pensiero di Cassese.

 

  • Commenti? Suggerimenti? Contributi? Scrivete a Scior.Carera@civicum-lab.org
  • Potete riprodurre, in parte o tutto, questo post riportandone il link e il logo C-LAB
  • Questo sito è in ricostruzione e aggiornamento. Perciò è continuamente modificato.Ogni vostro suggerimento migliorativo è più che gradito