CIVICUM: una proposta di impegno civico indipendente per migliorare il Paese, cominciando dal Comune di Milano.

Il nostro punto di partenza
L’Italia è un Paese con grandi capacità e potenzialità, ma alla data in declino. La causa principale, anche se non unica, sta della apparente incapacità di reagire a questa situazione e risiede nell’inefficienza della amministrazione pubblica, il cui costo assorbe oltre il 50% del reddito nazionale. La causa della inefficienza dello Stato deriva anche dal disinteresse del cittadino verso la cosa pubblica e nella conseguente mancanza di una forte pressione popolare per una governance piú efficiente ed efficace. I cittadini e le forze politiche tendono a vedere lo Stato più come elargitore di benefici particolari che come Bene Comune e Cassa Comune alla cui efficienza ed efficacia é bene essere tutti interessati.
Si sta formando peró, in gruppi limitati ma sempre più ampi di cittadini, una nuova voglia di partecipare alla gestione della cosa pubblica che non trova sbocco nel sistema dei partiti.

L’efficienza dello Stato e la partecipazione di cittadini e delle istituzioni sono due facce della stessa medaglia. In un Paese democratico non vi può essere l’una senza l’altra; per questo la nostra (CIVICUM) missione è duplice.

La nostra missione
“… dare un nostro contributo, limitato ma concreto, al miglioramento del nostro Paese. La nostra non è una battaglia economica ma etica perché uno Stato che non spreca è uno Stato più giusto, che ha risorse per i più deboli e per lo sviluppo. Siamo convinti che la trasparenza sia la leva indispensabile per produrre nei cittadini il senso di partecipazione alle istituzioni e la necessità di migliorare efficienza ed efficacia. In questo Paese dove predomina il neo-tribalismo che sovrasta e comprime la cultura civica, il senso della cooperazione per generare benefici comuni, noi abbiamo una piccola-grande missione: quella di tenere alta una fiammella di speranza. Nel buio che a volte sembra inghiottire la nostra vita pubblica noi crediamo che le armi della luce prevarranno. Trasparenza vuole dire anche onestà, responsabilità, merito. Per questi valori vale la pena di impegnarsi, cominciando da noi stessi, con l’obiettivo di sapere di fare quanto possiamo per rendere l’Italia un Paese di cui essere un po’ più fieri. Non possiamo però limitarci a dare il nostro contributo ditestimonianza; anche in questo siamo chiamati ad essere leaders concreti. Dobbiamo trovare le forme organizzative per permettere anche ad altri, a tutti quelli che lo vogliono, e sono di più di quanto si pensi, di impegnarsi con noi…”

La storia
CIVICUM è una Fondazione di partecipazione senza scopo di lucro, costituita in data 14
Ottobre 2004 presso lo Studio Notarile Bellezza in Milano e riconosciuta in data 17.01.2005
dalla Regione Lombardia con DPGR n. 377. La Fondazione è iscritta nel Registro Regionale
delle Persone Giuridiche con il n. 2113. CIVICUM è indipendente dal sistema dei partiti.

Come operiamo
In sintesi l’attività istituzionale è suddivisa in tre filoni:

1) Analisi, studi ed elaborazione di proposte;

2) Comunicazione e dibattito delle proposte – Sviluppo di un movimento di opinione;

3) Pressione per attuare le proposte;

I nostri partners scientifici
Per le sue attività scientifiche CIVICUM si avvale anche della collaborazione di :

Deloitte

Ernest & Young

KPMG

Politecnico di Milano

PriceWaterhouseCoopers

,

  • Commenti? Suggerimenti? Contributi? Scrivete a Scior.Carera@civicum-lab.org
  • Potete riprodurre, in parte o tutto, questo post riportandone il link e il logo C-LAB
  • Questo sito è in ricostruzione e aggiornamento. Perciò è continuamente modificato.Ogni vostro suggerimento migliorativo è più che gradito